Dialogo di A e B in spiaggia.

sfondo[A sta mangiando dei semi tostati e sputa le pellicine o i pezzi troppo duri nella sabbia. B sta pescando, oltre la canna ha un secchio e una borsa di vimini. Il palcoscenico è vuoto, il fondale è un tramonto tropicale da cartolina un po’ spiegazzato.]

A -Sono degli scarafaggi.

B -No, scarafaggi no, non è vero, sei ingiusto.

A -Formiche?

B -Neanche, le formiche sono laboriose, questi invece sono tutto tranne che laboriosi.

A -Cavallette?

B -Meglio.

A -Stercorari?

B -Forse.

A -Insomma è tutta colpa di Nasheed.

B -Indubbiamente.

[B tira su la canna da pesca, vi è attaccato un pesce di plastica, lo guarda soddisfatto e continua a pescare.]

A -L’altro giorno ne ho visto uno in moschea.

B -Puzzano.

A -E si aggirano da una parte all’altra, mi fanno un’impressione. E tutti a scacciarli: ” Via, via, dovete stare più in là”. Ma loro nulla, sgattaiolano da ogni parte: ne blocchi uno e ne ai già tre, lì ad infastidire la gente che prega.

B -Hai provato col Baygon?

A -Non basterebbe, credi a me.

B -Il cianuro?

A -Si, delle bottigliette di birra riempite di cianuro all’entrata della moschea.

B -Non mi sembra una grande idea.

A -‘E che alla fine si stava meglio prima, quando erano confinati. Per il loro allevamento non ci guadagnevamo tanto, noi cittadini, ma almeno evitavamo di averceli intorno.

B – Io l’avevo detto.

A -Si, ma pensavo che avremmo allevato anche noi quelli di razza, non questi che ci invadono le case, le strade, non puoi neanche più pregare in pace.

B -Insomma è tutta colpa di ?

A – Nasheed.

B – Bravo.

[B tira fuori un panino dal cestino di vimini che divide in due, lo offre ad A e iniziano a mangiare, in lontananza si sente una musica hawaiana.]

A -E poi mi fanno impressione.

B -L’hai già detto.

A -Lo so ma è che non riesco proprio ad abituarmi, sembrano come noi ma non lo sono, sono sempre lì che vogliono comprare qualcosa, l’altro giorno perfino la stuoia di casa si volevano comprare.

B -E tu gliel’hai venduta?

A -No!

B -Bravo

A -La stuoia di casa mia è mia, se loro vogliono una stuoia che vadano dalla vecchia Salma a farsene fare una. Che la paghino a lei, mica a me che poi devo andare a farmela rifare.

B -Giusto.

A -Come fanno a non capire che gli viene un colpo di sole a stare tutti nudi sulla spiaggia a mezzogiorno.

B -Forse hai detto bene, sembrano come noi.

A – Ieri una di loro gironzolava attorno a mia moglie: “Ma non le da fastidio andare in giro così coperta? Ma perché permette a suo marito di farla coprire così?” E mia moglie che agitava la mano: “Sciò, sciò.”

B – E tuo figlio invece la aspettava fuori.

A -Ecco, anche questo non va bene: gli danno due soldi e questi ragazzi pensano che sia più facile scarrozzare in giro questi… cosa abbiamo detto che erano?

B -Cavallette

A -Si, cavallette invece che andare a pescare o fabbricare le reti.

B – Insomma è tutta colpa di ?

A – No, non solo di Nasheed, anche mia che l’ho votato. Meglio allevamenti di turisti di razza, confinati in isolette disabitate, ora ne sono convinto anche io. E che se ne vada in malora Nasheed e tutte le cavallette del mondo!

[Il pesce inizia a tirare la canna, B la tiene ma il pesce sembra molto grande, anche A lo aiuta. La musichetta hawaiana diviene remixata, si trasforma in un huz huz da discoteca, da dietro le quinte escono sei quod in fila. Gente varia in camicie hawaiane e costume, le donne in bikini luccicanti. Tutti urlano, qualcuno guida in piedi. Due di questi lanciano bottiglie di Jack Daniel sul palco. A e B lasciano la canna che cade giù dal palco, i quod girano attorno ai due che si stringono impauriti. La musica diventa assordante, le luci strobo. Buio. In lontananza si sente il canto dell’Imam.]

Larepubblica.it: Maldive. Il voto sulla rivoluzione dei backpaker

Annunci

Informazioni su Arianna

Mi chiamo Arianna Musso. Sono laureata al DAMS di Bologna e diplomata alla Scuola D'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Amministratrice della società di servizi per la Stampa 3D: ASTRATI SRL di Genova.
Questa voce è stata pubblicata in ottobre e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...